.
Annunci online

rossoantico
vengo da lontano, guardo lontano.


08] - Marzo 2007


30 marzo 2007

Il personaggio misterioso

Da "QUEL GIORNO SOTTO IL FASCISMO" (Paese Sera, 1. 5. 75)
Ricordi di una presa di coscienza

Viveva nel nostro cortile una signora che possedeva un pianoforte. Andando da lei per commissioni qualche volta riuscivamo a mettere il dito sul magico strumento e fu grande festa il giorno in cui, con un solo dito, a tentoni e tastoni, ne cavammo le prime note dell’inno dei bersaglieri "Quando passano per via..."
La signora c’insegnò anche a suonare un ritornello che si adattava a un testo in dialetto. Tradotto approssimativamente in italiano quel testo suonava: "Vien qui Ninetta sotto all’ombrellin - vien qui Ninetta ti darò un bacin". Eccetera.
Nello stesso cortile abitavano anche degli operai di una già famosa fonderia. Uno di loro, incontrandoci, si fermava qualche volta e ci chiedeva ridendo di cantare: "Vien qui Ninetta". Era una canzone vivace, allegra e  senza malizia. Ma nostra madre si spaventò moltissimo quando ce la sentì cantare. Era, ci disse, una canzone proibita. A cantarla si poteva finire in prigione. Guai. Mai più farsi sentire. Solo molti anni dopo scoprimmo che il motivo "Vien qui Ninetta" era quello del ritornello di "Bandiera rossa".
Ma abbiamo dimenticato chi ce lo fece scoprire. (...) Traslocammo dalle Prealpi piemontesi a quelle lombarde, da una sponda all’altra del lago Maggiore. Ma ora eravamo sui dieci anni, stavamo molto di più per le strade a giocare. I ragazzi del paese ci aprivano gli occhi su cento cose. (...)
Ormai sapevamo tutto sul Primo maggio e su Bandiera Rossa. Un muratore, in gran segreto, come se si trattasse di un libro proibito, ci aveva prestato "La mia vita" di Trotski. Avevamo sedici anni. Imparavamo, quando si doveva cantare "Giovinezza", a mescolare nel coro le parole dei sovversivi: "Delinquenza, delinquenza - del fascismo sei l’essenza". Imparavamo le parole dell’"Internazionale". Andavamo a cantarle in montagna....


Aiutandovi col testo e con la foto, mi sapreste dire chi è il personaggio misterioso?




permalink | inviato da il 30/3/2007 alle 6:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


29 marzo 2007

Verità assolute

Sarà potente il Papa,


si creda pure un Re,


ma quando qui si siede


è tale e quale a me!







permalink | inviato da il 29/3/2007 alle 7:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


24 marzo 2007

Aspettando il Family Day

 

Gli stupidi difensori delle cause perse.

Dalla Genesi:

In principio Dio creò il cielo e la terra. Ora la terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.

Dio disse: "Sia la luce!". E la luce fu. Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno.

Dio disse: "Sia il firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque". Dio fece il firmamento e separò le acque, che sono sotto il firmamento, dalle acque, che son sopra il firmamento. E così avvenne. Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno.

 Ecc. ecc. ecc.

Facile vero? La creazione dell’Universo in sei giorni… Il Padreterno poteva questo e altro…

Ma poiché è risaputo che la fretta è nemica del bene e che non tutte le ciambelle riescono col buco, è parimenti vero che non tutte le palle riescono tonde. Basta una svista, un momento di disattenzione, uno sguardo di troppo alle nudità di una Eva appena creata, un tasto sbagliato, e patatrac, il danno è fatto: hai creato il Diavolo. Ed ecco che fra tante cose buone Dio si accorse che nella smania di compiere il tutto in una settimana, non si era accorto che il Diavolo ci aveva messo lo zampino e aveva fatto sì che venissero  creati anche i  terremoti e  le inondazioni, le alluvioni e la siccità, il caldo e il freddo, le malattie e la fame, la cupidigia e l’avidità.. Cercò quindi di porvi rimedio creando il Progresso e decise che il Progresso avrebbe dovuto migliorare la vita degli esseri viventi e che sarebbe stato inarrestabile.   Alfieri del Progresso sarebbero state delle menti eccelse, le quali in ogni campo avrebbero trovato le soluzioni adatte per ovviare agli errori della frettolosa Creazione. Tali menti eccelse le chiameremo Avanguardie Illuminate.

Ma poiché ogni azione è controbilanciata da una reazione uguale e contraria ecco che alle Avanguardie Illuminate volute da Dio, vengono contrapposte  le Retroguardie Oscurantiste  volute dal Diavolo. E l’Umanità si divide: I seguaci delle Avanguardie Illuminate vengono chiamati Progressisti e siedono alla Sinistra del Creatore, e i seguaci delle Retroguardie Oscurantiste, detti anche Conservatori  siedono alla Destra del Diavolo. Ma abbiamo detto che Dio aveva avuto la lungimiranza di far si che il Progresso fosse inarrestabile, quindi  ogni sforzo per fermarlo sarebbe stato vano, tutt’al più lo si poteva rallentare ma non arrestare. Ma questo i Conservatori non riuscivano a capirlo; e fu per questa ragione che vennero soprannominati 

Difensori di Cause Perse.

 

Ma cos’è il Progresso? Progresso significa evoluzione della società verso condizioni di vita e di civiltà sempre più avanzate e adatte a soddisfare i bisogni fondamentali dell'uomo. Il Progresso ha portato l’uomo dalle caverne alle moderne e confortevoli abitazioni. Gli ha permesso di volare nel cielo e di camminare sulle acque. Gli ha fatto eliminare le distanze e vincere le malattie. Ma ha anche come obiettivo il superamento di ogni forma di sfruttamento e di oppressione dell'uomo sull'uomo, di una classe sulle altre. Di una razza sull'altra. Del sesso maschile su quello femminile, di una Nazione sulle altre Nazioni. E poi: la pace fra i popoli, il progressivo avvicinamento tra governanti e governati, la fine di ogni discriminazione sessuale, culturale e politica.

A partire dalla sua origine l’umanità ha fatto moltissimi passi avanti ma il cammino è ancora lungo e impervio. E sempre le forze progressiste hanno dovuto lottare contro quelle conservatrici. Spesso vincendo, qualche volta perdendo. Ma sul lungo periodo con un bilancio assolutamente positivo. I conservatori di oggi difendono le conquiste che i loro predecessori avversavano e nello stesso tempo combattono le istanze portate avanti dai progressisti di oggi e che i conservatori di domani difenderanno a spada tratta mentre si opporranno…

Capifila dei conservatori sono sempre stati Papi e Cardinali. Ma il Progresso avanza nonostante la loro pervicace opposizione.

La Storia è piena di sonore sberle morali inferte ai sedicenti rappresentanti di Dio sulla Terra.

Tutti conoscono le vicende che coinvolsero Galileo Galilei e che culminarono nella sua condanna da parte della Santa Inquisizione per aver egli osato contraddire le Sacre Scritture con le sue concezioni astronomiche ispirate alle teorie copernicane. Infatti Copernico affermava che non era la terra il centro dell’universo come si era creduto fino ad allora, ma il Sole, e la Terra e gli astri vi giravano attorno. Galileo confermò queste teorie suscitando le ire di Papa Pio V prima e di Papa Urbano VIII poi, e da questi costretto all’abiura per poter aver salva la vita.

Un altro esempio di stupidità fu fornito da Papa Leone XII quando nel 1826 lanciò i suoi strali contro le vaccinazioni antivaiolose, affermando che: «Chiunque procederà alla vaccinazione cesserà d’essere figlio di Dio: il vaiolo è un castigo voluto da Dio, la vaccinazione è una sfida contro il cielo». Oggi la vaccinazione antivaiolosa non è più praticata per il semplice motivo che la terribile malattia, grazie alle vaccinazioni obbligatorie condotte in tutti gli Stati del mondo, è stata debellata.

Oggi i vari Ratzinger & Ruini sono impegnati in una nuova,  insulsa e anacronistica crociata: Impedire che venga approvata dal Parlamento Italiano una legge che offra maggiori diritti a chi diritti non ne ha. E per far questo hanno organizzato per il 12 Maggio una manifestazione nazionale in difesa, secondo loro, della famiglia. E nella loro stupida ottusità non vedono il lato comico della cosa: Essi, i senza famiglia per antonomasia, invitano chi ha famiglia a manifestare per la famiglia e contro chi la famiglia non l’ha e vorrebbe averla. Ma saranno sconfitti anche stavolta. E saranno ancora una volta additati come

 

Stupidi difensori di cause perse.




permalink | inviato da il 24/3/2007 alle 22:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa


9 marzo 2007

Politicante che va, politicante che viene

Ei fu. ma continua ad esserci. Purtroppo!!!
Politicante che va, politicante che viene.
Dopo 16 anni e due papi, arriva un cambio al vertice della Cei, la Conferenza episcopale italiana. Finisce l'era di Camillo Ruini e inizia quella del suo fedelissimo Angelo Bagnasco, già vescovo di Genova. In realtà il cambio della guardia non segna una vera discontinuità. Anzi, anche per l'arcivescovo di Genova - che non ha ancora la poprpora cardinalizia - i punti nodali del suo nuovo mandato saranno la vita, la famiglia, l'educazione, la giustizia, la pace. Forse la sua guida dei vescovi italiani sarà meno interventista in politica di quella di Ruini, più pastorale. Ruini nel frattempo lo affiancherà di fatto, mantenendo per alcuni anni ancora la guida della diocesi di Roma, la più grande e importante d'Italia.
 
Alcune striscianti dichiarazioni che  avremmo preferito non leggere:
Giorgio Napolitano: «la Cei saprà efficacemente svolgere il suo importante e delicato compito di promozione nel tessuto sociale dei valori religiosi e morali della Chiesa Cattolica, nel rispetto del carattere laico delle istituzioni».
Romano Prodi: formula gli auguri di tutto il governo e parla di una «stagione di fecondità pastorale per la Chiesa italiana».
Franco Marini:  auspica un rafforzamento della Cei «nel tentativo di riscoprire le ragioni della fede anche per il progresso culturale dell'intero Paese»
Fausto Bertinotti:  sottolinea che «il riconoscimento del fenomeno religioso come fatto pubblico e il carattere laico delle Istituzioni possono contribuire al confronto e al dialogo».
Piero Fassino:  si dice certo di trovare anche nel nuovo presidente della Cei «un interlocutore attento e disponibile al dialogo e al confronto nella ricerca di soluzioni condivise per il bene comune»
Rosy Bindi sottolinea la «certezza di poter collaborare insieme per il bene del Paese e in particolare delle famiglie italiane».
 
infine la dichiarazione di Alessandro Cecchi Paone:  che ha proposto il 10 marzo come «festa della liberazione da Ruini». «È la fine della dittatura di un uomo che ha fatto danni spaventosi alla politica e all'economia»,
 
Cecchi Paone Santo subito!!!




permalink | inviato da il 9/3/2007 alle 7:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa


7 marzo 2007

8 Marzo, Festa della Donna

il mio saluto

e il mio augurio

all'altra metà del cielo



Le origini della festa dell'8 Marzo


risalgono al lontano 1908, quando,


pochi giorni prima di questa data,


a New York,


le operaie dell'industria tessile Cotton


scioperarono per protestare


contro le terribili condizioni in cui erano


costrette a lavorare.


Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni,


finché l'8 marzo


il proprietario Mr. Johnson,


bloccò tutte le porte della fabbrica


per impedire alle operaie di uscire.


Allo stabilimento venne appiccato il fuoco


e le 129 operaie prigioniere all'interno


morirono arse dalle fiamme.


Successivamente


questa data venne proposta come


giornata di lotta internazionale,


a favore delle donne,


da Rosa Luxemburg,


proprio in ricordo della tragedia.


L'8 Marzo è quindi il ricordo di


quella triste giornata.


Non è una "festa"


ma piuttosto una ricorrenza


da riproporre ogni anno


come segno indelebile


di quanto accaduto il secolo scorso.




ma 8 marzo significa anche questo:




diritto di voto




e questo:




burka stop

 

e questo



no all' infibulazione



e questo:

 


basta con le lapidazioni


e questo:



essere donna, semplicemente.
 




permalink | inviato da il 7/3/2007 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa


6 marzo 2007

Esistono gli UFO?

Scusi, ha visto per caso

un Ufo?
 

 
 

Ennesimo avvistamento di UFO in Russia: questa volta a Rostov

Venerdi' 23 febbraio nei cieli della citta' russa di Rostov e' stato avvistato l'ennesimo oggetto volante non identificato. Il fatto e' avvenuto di sera, intorno alle 22:00 ora locale, quando molti abitanti dei quartieri della zona sud di Rostov hanno improvvisamente notato nel cielo un oggetto fosforescente che emanava una luce giallastra. http://italia.pravda.ru/science/04-03-2007/4921-0
 
Dal 1947 ad oggi centinaia di migliaia di avvistamenti di oggetti volanti non identificati. Oltre 18.500 censiti in Italia dal Centro Italiano Studi Ufologici.
Milioni di testimoni, pochi i bugiardi, rappresentano di per sè un fenomeno innegabile e meritevole di attenzione scientifica.
Un fenomeno che ha generato un mito ed un mito che ha, in seguito, generato un fenomeno.
Al di là degli aspetti folkloristici e sensazionalistici, l'ufologia cerca di capire l'origine degli avvistamenti, qualunque essa sia.
Extraterrestri ? Fenomeni naturali ? Armi segrete ? Cause psico-sociologiche ? Nessuna singola ipotesi riesce a spiegare il fenomeno.  
http://www.ufo.it/ufo1bis.htm
 
Esistono gli UFO? Io li ho visti!!!

E' successo nel 1955. Avevo tredici anni e come ogni anno andavamo con la mia famiglia a trascorrere il mese di agosto in campagna. Una sera, era passato da poco l'imbrunire, il buio aveva già vinto la sua battaglia quotidiana sulla luce, il cielo  sereno e stellato fu all'improvviso solcato da due palle di fuoco che in rapida successione e a gran velocità  e senza emettere alcun rumore si dirigevano da sud verso nord. Fu un attimo.  Chiamai mia madre la quale stando in casa non aveva visto nulla. Io allora non sapevo di ufo o di altri misteri, ma in seguito, ogni volta che leggo qualcosa sull'argomento, quell'episodio riaffiora nella mia mente.




permalink | inviato da il 6/3/2007 alle 7:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


4 marzo 2007

Andreotti e la base di Vicenza

Se un cane morde un uomo, non è notizia, ma è notizia se un uomo morde un cane.
 «Ormai non c'è più l'Unione Sovietica. Allora che bisogno c'è di raddoppiare la base? Che bisogno c'è ancora di strutture militari? Per metterci chi, per difenderci da chi? Certo non per difendersi dal terrorismo perchè il terrorismo non si combatte dagli aeroporti».
Sorprende come mai una notizia del genere sia passata sotto silenzio da quasi tutta la stampa italiana. A parte questo piccolo trafiletto riportato dal Corriere della Sera.
Perchè a pronunciare queste parole non è stato Diliberto  o Turigliatto o Franca Rame, ma sono parole di
 
 ANDREOTTI!!!




permalink | inviato da il 4/3/2007 alle 6:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa


2 marzo 2007

lettera di Giulio Santagata

 

----- Original Message -----

From: Incontriamoci

To: flor72@katamail.com

Sent: Friday, March 02, 2007 4:28 PM

Subject: Lettera di Giulio Santagata

 

Gentile CLAUDIO,

 

il governo di Romano Prodi ha superato una crisi che ci ha tenuto tutti col fiato sospeso.

Adesso dobbiamo capire i perché della crisi e che cosa possiamo fare per il futuro.

Certamente le difficoltà nascono  dalle esiguità numerica della maggioranza uscita dal voto anche a causa di una legge elettorale pensata per rendere difficile governare.

 

Ma, come ha detto Prodi, la crisi è stata una crisi politica.

Certo hanno giocato un ruolo importante le posizioni personali di due senatori ma le difficoltà vengono da più lontano.

Vengono da un eccesso di frammentazione e dalla scarsa cultura di governo espressa dalle forze della  maggioranza e certo anche da una insufficienza dell'azione di governo rispetto alle tante aspettative del nostro popolo.

 

Credo, tuttavia, che abbia giocato anche uno strano "furore critico" che si è impadronito di tanti di noi.

Ho letto, in questi mesi, decine e decine di messaggi su Incontriamoci non solo critici ma spesso carichi di livore.

Non dico che bisogna "marciare e tacere" ma, vivaddio, è possibile che in nove mesi ci siamo dimenticati da dove partivamo e non si possa riconoscere nulla di buono nell'azione del governo?

Siamo tornati a casa dall'Iraq nel più assoluto silenzio dei tanti pacifisti.

Abbiamo avuto un ruolo decisivo nell’interrompere la guerra in Libano.

Abbiamo assunto 200.000 precari, aumentato gli assegni familiari, riaperto i cantieri delle opere pubbliche, tutelato i consumatori e aperto mercati monopolistici, tutto questo risanando i conti dello Stato.

Il centrosinistra ha certo problemi di comunicazione ma spesso noi, i militanti dell’Unione, siamo stati più amplificatori delle difficoltà che dei risultati positivi.

 

Scusate questo sfogo ma credo che fra di noi ci voglia franchezza.

Spetta a tutti noi contribuire a cambiare il clima attorno al Governo.

Tocca a noi dargli nel Paese la forza che non ha nei numeri del Senato.

Sono sicuro che non farete mancare, anche in questa difficile fase, il vostro generoso apporto di idee e opinioni.

 

Con amicizia

Giulio Santagata

 

 

http://www.incontriamoci.fabbricadelprogramma.it




permalink | inviato da il 2/3/2007 alle 20:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


2 marzo 2007

ma guarda un po'

L'umanità secondo

Andreotti

 


e secondo i suoi capicordata

Ratzi&Ruini




permalink | inviato da il 2/3/2007 alle 16:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


1 marzo 2007

Cronache dall'Italia e... dall'America

dall'Italia


Prodi ottiene la fiducia:


162 a 157


Lunga vita al Governo Prodi  e lunga vita ai Senatori a Vita.



dall'America


Cronache dalla ricca America...

dove ammalarsi è un lusso
 

(seconda puntata)

non ha la mutua,

muore per un ascesso ai denti
.

 
La vittima è un bambino di 12 anni abitante nel Maryland (Usa).

Per salvarsi gli sarebbe bastata una visita dal dentista,

ma sua madre non

 aveva nessuna assicurazione sanitaria
[leggi tutto]




permalink | inviato da il 1/3/2007 alle 7:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia           
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
01] - agosto 2006
02] - settembre 2006
03] - ottobre 2006
04] - Novembre 2006
05] - Dicembre 2006
06] - Gennaio 2007
07] - Febbraio 2007
08] - Marzo 2007
09] - Aprile 2007
10] - Maggio 2007
11] - Giugno 2007
12] - Luglio 2007
13] - Agosto 2007
14] - Settembre 2007
15] - Ottobre 2007
16] - Novembre 2007
17] - Dicembre 2007
18] - Gen. - Giu. 2008
19] - Lug. - Dic. 2008
Satira
Il Grande Balzo all'Indietro

VAI A VEDERE

l'unità
il veritiere
corriere della sera
la repubblica
la Stampa
articolo21
Qualcosa di sinistra
sapere
l'espresso
aprile
beppegrillo
cronologia
luogocomune
.
climperius
gians
Ivano
Walter
Bruno Cairoli
clerici-vagantes
rosaspina
pdsannicola
terzostato
aegaion
alterego
anthemis
danae
diego
eclissidisole
emaetizi
eta-beta
garbo
Gbestblog
inutileblog
irlanda
leceneri di gramsci
lopinione di fabio
loumogghe
luigirossi
ninetta
Pronta a partire
rinascitanazionale
triton
valigetta
vulcano chimico
Fiore di campo(Gianna)
Chiara
Jericho
il male
Alberto
emozioni
freevoice
Spalmalacqua


Imperiale Claudio

Crea il tuo badge



BlogNews


CERCA